Salta al contenuto

Orrore alla colonia di Casaleone

Facebooktwitterredditpinterestlinkedintumblrmail
Featured Image

Abbiamo ricevuto questa tragica notizia da Cinzia, una volontaria del basso mantovano che spesso aiutiamo con appelli e altri aiuti.
Una colonia creata con il suo impegno e la sua dedizione è stata attaccata più volte da vandali senza scrupoli che hanno ucciso due gatti e ne hanno fatti scomparire altri quattro.
Uno di questi si chiamava Simba ed era un gattino di due mesi per il quale abbiamo diramato un appello di adozione: aveva già trovato una famiglia, ma ormai se ne è andato per sempre e non potrà mai conoscere la gioia di avere una casa.

Quanto accaduto è gravissimo: siamo vicini a Cinzia e con questa notizia vogliamo ricordare a tutti voi che è compito di ognuno vigilare e proteggere gli animali senza padrone.

I gatti attaccati alla colonia di Casaleone non avevano nessun aiuto se non quello di Cinzia. Solo lei è rimasta a piangerne la scomparsa e solo lei, ora, deve ripartire da zero e, soprattutto, vivere con l’angoscia che ai suoi protetti possa di nuovo accadere qualcosa.

Non voltatevi mai dall’altra parte e non pensate “tanto ci penserà qualcun altro: non sono fatti miei”.
Gli animali abbandonati sono affare di tutti: tocca ad ognuno di noi sopperire alle mancanze di coloro che sono meno coscienziosi e proteggere chi non ha nessuno a difenderli.

Se volete aiutare Cinzia potete contattarla al 345 358 25 37. Potete contribuire con stalli, lavoro, cibo e materiali. Essere volontari significa questo: dare quel poco che si ha o che si sa fare e donarlo senza chiedere nulla in cambio.

Non lasciamo che accada ancora: combattiamo questi criminali vigilando sui nostri amici.

Orrore a Casaleone
Orrore a Casaleone

Simba
Simba, ucciso dai vandali. Aveva già trovato adozione.

admin

Web Content Manager e gattara d'elezione.
admin

Latest posts by admin (see all)

Forse ti può interessare anche...

Published inNews

Sii il primo a commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.