Salta al contenuto

Rinunce

Facebooktwitterredditpinterestlinkedintumblrmail

Il Canile di Mirandola può fare entrare cani rinunciati dal proprietario solo se esistono motivazioni idonee e comprovate da documentazione specifica.

È importante ricordare che il canile, in caso di mancanza di posti disponibili, può rifiutarsi di fare entrare il cane nell’immediato, ma sarà necessario rispettare i tempi di attesa che verranno comunicati dall’operatrice.

I casi più frequenti di rinunce sono i seguenti:

  • Allergie al pelo del cane: in caso di allergie al pelo del cane è necessario presentare il  certificato medico;
  • Trasferimento di abitazione: in caso di trasferimento è necessario provare che nella nuova abitazione non è possibile tenere il cane (dichiarazione del proprietario dell’abitazione).
  • Decesso del proprietario: in caso di decesso del proprietario, il parente che vuole rinunciare al cane deve presentare il certificato di morte;
  • Degenza in ospedale o casa di riposo del proprietario: in caso di degenza a lungo termine del proprietario in ospedale o in casa di riposo per anziani è necessario presentare documento che attesta l’entrata presso tali strutture;

Nel caso in cui il Canile accetti di far entrare il cane in struttura, il cane deve essere:

  • Regolarmente chippato;
  • Regolarmente vaccinato;
  • Trattato contro la filaria;
  • In buona salute;

Al momento dell’entrata in canile il proprietario dovrà:

  • Presentare la documentazione richiesta (es. certificato medico attestante le allergie, dichiarazione del proprietario dell’abitazione, certificato di morte, documento di ricovero in struttura ospedaliera);
  • Presentare un documento d’identità valido;
  • Compilare e firmare un documento di rinuncia al possesso del cane da consegnare in canile;
  • Compilare e firmare un documento di rinuncia al possesso del cane che il Canile provvederà a consegnare in Comune (*).

 

Elisa Gentilini
Latest posts by Elisa Gentilini (see all)

Forse ti può interessare anche...

Published inServizi

Sii il primo a commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.